Blockchain, Massimo Tortorella: «È una rivoluzione per tutti i servizi»

18.Gen.2019 | Interviste

«La tecnologia Blockchain cambia in modo radicale e globale tutto il mondo dei servizi». Massimo Tortorella, presidente di Consulcesi, non ha dubbi. Ritiene che i settori che saranno influenzati da questa tecnologia rivoluzionaria e poliedrica siano così diversi, ma così importanti per la vita quotidiana di tutti noi, che sembra impossibile possano essere accomunati da qualcosa.

«Pensiamo alla giustizia – spiega -. Registrando ogni fatto ed ogni diritto in modo sicuro e certo, la tecnologia Blockchain ridurrà il numero delle controversie. Ma inciderà anche sul settore sanitario, perché la certificazione completa dello stato di salute di un paziente, che la Blockchain può garantire, aiuterà i tanti medici che se ne prendono cura».

Poi c’è il settore alimentare, in cui «la Blockchain può certificare tutto ciò che mangiamo e beviamo», come specificato da Massimo Tortorella. E infine, potrebbe anche assistere il sistema fiscale nella lotta all’evasione: «Collegare l’Agenzia delle entrate italiana con questa tecnologia, certificando la situazione economica di ogni singola persona in ogni suo passaggio, rendere impossibile evadere il fisco».

In altre parole, «la tecnologia Blockchain può veramente aiutare stati e governi, che non dovrebbero bandirla, ma sfruttarla. E fortunatamente – dichiara Tortorella – molti Paesi stanno iniziando a capirlo».